top of page
IMG_5941.jpeg

IL MOTORSPORT DIGITALE DI RACENETWORK


Il Motorsport Digitale di RaceNetwork

A partire da Martedì 1° Agosto, il progetto Cavalieri Garage & Co. è ufficialmente proprietario del brand RaceNetwork. Cosa cambia per la startup made in Motor Valley? Scopriamolo in questo aggiornamento con tanto di intervista al founder Simone Marchetti.


NUOVI ORIZZONTI

Cambia tutto per non cambiare nulla, in senso positivo. RaceNetwork dal 2014 ha sempre avuto un approccio innovativo alle dinamiche di mercato e nel definire il proprio modello di business, ecco quindi nel 2023 (a quasi 10 anni di attività), la necessità di integrarsi a dinamiche diverse.

Ce lo spiega nel dettaglio il nostro Simone Marchetti, fondatore di Cavalieri Garage e, appunto, di RaceNetwork, in questo aggiornamento.


Da dove nasce la necessità di unire i due progetti?

"RaceNetwork è al centro del modello di business di Cavalieri Garage. Questa cosa occorre precisarla fin dall'inizio. Quando ho deciso di fondare Cavalieri Garage volevo unire sotto un'unico progetto le aree di competenza che ho saputo gestire negli anni ed ovviamente quella della simulazione di motorsport era una delle più importanti da tenere in considerazione. Dopotutto, il poter creare ciò che avevo in mente lo devo soprattutto all'esperienza di RaceNetwork e al suo successo."


Cosa cambierà nel concreto?

"Ad essere sinceri, nulla. Se vogliamo essere pignoli, l'unica cosa che cambia è la presenza online, la quale sarà più legata ai canali di Cavalieri Garage. Come specificato nel comunicato stampa del 1° Agosto a clienti, partner e soci non cambierà nulla ne dal punto di vista dei rapporti lavorativi ne dal punto di vista burocratico."


Il brand e la community resteranno gli stessi?

"Assolutamente sì. La reputazione del brand RaceNetwork è posizionata troppo bene per pensare ad un re-branding o a qualunque altro scenario. Abbiamo costruito una community solida dal 2014 e opereremo sempre sotto lo stesso nome attraverso i canali già noti a tutti."


Restano invariati anche i rapporti con Ferrari?

"Certamente, i rapporti con Ferrari sono legati alla collaborazione con Dynisma, che fino al 2032 resterà fornitore in ambito simulativo delle tecnologie di Maranello. L'affiancamento di un nostro collaboratore nella fase di sviluppo dei progetti della Gestione Sportiva è confermato per il 2024 e al termine di quell'anno si vedrà in quale modo impostare la collaborazione. Così come con il rapporto con AF Corse."


E il simracing?

"Come noto a chi segue il nostro operato, negli ultimi 3 anni RaceNetwork ha deciso di puntare maggiormente sul mercato della simulazione di motorsport. Ciò non significa che il simracing non copra un ruolo importante all'interno del nostro modello di business. Nel 2024 continueremo le nostre collaborazioni con Studio-397 e Motorsport Games."


Quale sarà la prossima sfida di RaceNetwork e dell'area consulenziale di Cavalieri Garage & Co?

"Dopo 3 anni di Formula 1 e una 24 ore di Le Mans, le altre sfide prendono sicuramente forme diverse ma non per questo meno affascinanti!

Intanto c'è il 2024, con una Hypercar di Ferrari e AF Corse che dovrà confermare l'ottimo lavoro del 2023, poi quando ti trovi a questi livelli del motorsport, ogni giorno può entrarti nella tua vita professionale qualcosa di motivante. Un bell'obiettivo ed una grande sfida sarà sicuramente quella di tenere alta la reputazione della Motor Valley all'estero, cercando di restare i punti di riferimento per la simulazione."


LE TECNOLOGIE SIMULATIVE A SUPPORTO DI REALTÀ DIFFERENTI

Oltre a quelle già citate, la sfida di Cavalieri Garage tramite il brand RaceNetwork sarà anche quella di portare ad un livello più "umano" l'utilizzo di certe tecnologie, a supporto di un motorsport più amatoriale e vicino al semplice appassionato.


Sempre citando il nostro founder: "Vorrei che nel giro di 5 o 6 anni, anche un amatore che vuole girare in pista alla domenica sia in grado di avere un simulatore che gli permetta di allenarsi in sicurezza prima di mettersi al volante. Mi piacerebbe rendere alla portata di tutti tecnologie che ad oggi sono riservate ai grandi gruppi e professionisti del settore."


Con queste premesse, ci auguriamo che il nostro brand RaceNetwork possa continuare ad innovare come ha sempre fatto, generando nuove opportunità per consolidate e nuove figure professionali della Motor Valley.



© Ufficio stampa Cavalieri Garage & Co.

Commenti


bottom of page